Gravidanza e Medicina Cinese
Come affronta la gravidanza la medicina cinese? Quali sono i suoi rimedi ai problemi che possono insorgere durante questo periodo?

Gravidanza e Medicina Cinese

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

La gravidanza è un momento meraviglioso per ogni donna.

Con lo sviluppo del feto possono però svilupparsi dei problemi che rendono la quotidianità difficile. Essendo un periodo delicato e durante il quale la maggior parte dei medicamenti sono proibiti; è ottimo trovare dei rimedi naturali che possano dare un aiuto. Si può pensare alla Medicina cinese quindi sia in caso di problematiche strettamente legate alla gravidanza (come le nausee del primo trimestre o la ritenzione idrica dei mesi seguenti), ma anche problematiche che esulano dalla gravidanza e che normalmente venivano alleviate con medicamenti non assumibili. 

In particolare i temi principali per i quali ricorrere alla Medicina Cinese sono:

  • Stanchezza
  • Nausea e vomito gestazionale
  • Insonnia
  • Ritenzione idrica
  • Dolori (gambe, schiena, ..)
  • Problemi digestivi

Quando ci si avvicina alla data del parto sono altri i motivi per cui ricorrere alla MTC e in particolare all’Agopuntura e alla Moxibustione.

Solitamente si predilige l’Agopuntura alla Fitoterapia proprio perché l’Agopuntura stimola la capacità di autoguariginoe del corpo ed è quindi più sicura. Nella farmacopea cinese vengono fatti sempre più studi rispetto alla sicurezza delle erbe in rgavidanza, quindi non ci sono problematiche, ma non potendo mai escludere al 100% delle influenze, si preferisce lasciare le erbe come ultima possibilità. 

Un esempio classico potrebbero essere le nausee nel primo trimestre. Solitamente già con 2-3 sedute di agopuntura si ha un netto miglioramento. Se invece la donna ha una nausea così forte da impedirle di mangiare o da vomitare sovente, e l’agopuntura non è sufficientemente forte a riequilibrare l’organismo, allora si possono prescrivere dei preparati molto semplici di erbe che danno un’ulteriore mano a calmarla.

  • Far girare il feto podalico 
  • Stimolare il travaglio  

Per far girare il feto podalico solitamente si ricorre alla moxibustione. Normalmente la eseguo una seduta con la paziente e poi le insegno come ripeterla a casa autonomamente. In alcuni casi è utile anche ricorrere all’agopuntura. 

Il travaglio è una fase della gravidanza molto Yang e sicuramente molto intimo. Può capitare che per svariati motivi esso non cominci (parti post termine) oppure cominci ma si blocchi. È molto interessante sfruttare le conoscenza legate ai meridiani per aiutare il corpo a far partire le contrazioni così come a utilizzare determinati punti per ridurre i dolori. 

Questo tipo di terapie sono più facilmente attuabili in un ambiente sereno come potrebbe essere la Casa Nascite oppure il parto a domicilio. Il fatto si essere in clinica o in ospedale non nega però assolutamente un intervento da parte mia. 

Altri articoli

pollini, allergie stagionali, reazioni crociate

Le reazioni crociate

Che cos’è una reazione crociata? Una reazione crociata è un’allergia di gruppo a proteine simili o imparentate.Le persone colpite reagiscono in modo allergico a più

Continua a leggere »

Altri articoli

pollini, allergie stagionali, reazioni crociate

Le reazioni crociate

Che cos’è una reazione crociata? Una reazione crociata è un’allergia di gruppo a proteine simili o imparentate.Le persone colpite reagiscono in modo allergico a più

Continua a leggere »

Centro Viverbene
Via Sonvico 8, 6952 Canobbio

Centro Viverbene
Via Sonvico 8, 6952 Canobbio

Lascia un commento